PESCATO NELLA RETE


Il vaccino antimorbillo e la meningite asettica


= citazione di un antivaccinista        = il mio commento


Altro studio interessante è quello pubblicato nel 1996 dai medici della facoltà universitaria giappoinese di Isehara; grazie, anche in questo caso, ad un monitoraggio attivo degli eventi avversi, hanno attestato una incidenza di meningite asettica dovuta a vaccino antimorbilloso di 16,6 casi ogni 10.000 vaccinati, cioè 1,66 ogni 1000. Ufficialmente si attesta una incidenza di meningite asettica dovuta invece a morbillo di 1 caso ogni 1.000/2.000 casi; stando a questi dati, si deduce che il rischio di meningite asettica risulta maggiore in seguito a vaccinazione piuttosto che dopo la malattia. Ribadiamo che alla luce di tutto questo sarebbe auspicabile una approfondita riflessione sulla strategia vaccinale massificata. Se infatti emerge che le rilevazioni degli eventi sono scarse e sottostimano il problema, come si può ignorare la possibilità che il rapporto tra rischio e beneficio possa anche essere negativo?

Adverse events associato with MMR vaccines in Japan, "Acta Paediatr.Jpn" giugno 1996

Pagina 145/146 del libro "Vaccinazioni tra scienza e propaganda" Claudia Benatti, Franco Ambrosi, Carla Rosa - Editore Il leone verde - prima edizione 2006



Prima di tutto riporto l'abstract dello studio al quale gli autori si riferiscono come fonte per la loro affermazione:
The largest nationwide active surveillance of four Measles-Mumps-Rubella (MMR) vaccines was conducted in Japan. A total of 1255 pediatricians actively participated in the study, which comprised 8.6% of all members of the Japanese Pediatric Society. The total number of registered recipients of MMR vaccines was 38 203. They were arbitrarily given one of the MMR vaccines produced by three makers (Takeda, Osaka city, Kitasato Minato-ku. Tokyo and Biken Suita city, Japan) or the standard MMR vaccine made of designated strains (Kitasato's measles-AIK-C, Biken's mumps-Urabe Am9 and Takeda's rubella-To336) produced by Takeda, Kitasato and Biken and were observed for 35 days. The rates of virologically confirmed aseptic meningitis per 10,000 recipients were 16.6, 11.6, 3.2 and 0 for the standard MMR, Takeda MMR, Kitasato MMR and Biken MMR vaccines, respectively. The incidence of convulsions between 15 and 35 days was the highest with the standard MMR vaccine and the incidence of fever associated with vomiting occurring between 15 and 35 days (symptoms relevant to aseptic meningitis) were also the highest with the standard MMR vaccine. The incidence of parotid swelling was the lowest with Takeda MMR vaccine. This surveillance revealed that incidences of aseptic meningitis after administration of the standard MMR vaccine and of Biken MMR vaccine were different. This posed questions about the manufacturing consistency of the Urabe Am9 mumps virus vaccines. On the other hand, the National Institute of Health found that the biological characteristics of the Urabe Am9 mumps virus contained in the standard MMR vaccine and in the Biken MMR vaccine were different. The Biken Company reported that the mumps vaccine in the standard MMR vaccine was a mixture of two Urabe Am9 mumps vaccine bulks; one identical to that contained in the Biken MMR vaccine and the other produced by a different manufacturing process.

Quindi, il primo punto è che non si tratta di un vaccino antimorbillo ma del MMR (morbillo, parotite, rosolia).

Il secondo punto è che vengono confrontati 4 vaccini MMR, tutti prodotti in Giappone e non in uso in Europa.

Il terzo punto è che la meningite asettica viene causata dalla componente contro la parotite del vaccino non dai virus attenuati del morbillo.

Il quarto punto è che la Benatti riporta solo l'incidenza di meningite asettica di uno dei 4 vaccini menzionati nello studio, cioè quello con la più alta incidenza: 16.6 casi su 10.000 vaccinati con il vaccino MMR standard. Tace invece sugli altri 3 vaccini. Il Takeda MMR: incidenza 11,6/10.000, il Kitasato MMR: incidenza 3,2/10.000 e il Biken MMR: incidenza 0/10.000.

In Europa un vaccino con una così alta incidenza di meningite asettica (causata dalla componente anti-parotite) non avrebbe nessuna possibilità di essere accettato. Per esempio il vaccino in uso in alcuni paesi europei che conteneva il ceppo vaccinico della parotite Urabe era stato tolto dal mercato negli anni 1990 a causa di un'incidenza di ca. 1 su 9.000 vaccinati. Anche in Giappone tutti i vaccini MMR che contentevano il ceppo Urabe (quindi i quattro della suddetta ricerca) sono stati tolti dal mercato nel 1993. Il vaccino in uso oggi in Europa causa un caso di meningite asettica per 1 milione di vaccinati (uguale ai non vaccinati, cioè il vaccino non aumenta il rischio e l'incidenza è così bassa che non si può nemmeno sapere se viene causata dal vaccino). La meningite asettica di solito è benigna e guarisce in 3-5 giorni senza sequele (questo vale anche se causata dal virus selvaggio in cui l'incidenza è il 15% ca.).

Un'altra affermazione non corretta è che il morbillo presenta un rischio di 1 caso di meningite asettica ogni 1.000/2.000 malati. Il morbillo non causa la meningite asettica ma una malattia molto più grave, l'encefalite che è un'infiammazione di tutto il cervello, non solo della meninge. Il vaccino invece non causa l'encefalite.

Leggi anche questo parere del Istituto Superiore della Sanità sul ceppo Urabe.

Home

copyright © Ulrike Schmidleithner - info ( at ) vaccinfo.it - 2008 - 2014 tutti i diritti riservati

http://www.vaccinfo.it/pesca.htm Suggestions to parents searching for vaccine safety information on the web http://childrensvaccine.org/files/Basser.pdf http://childrensvaccine.org/files/Basser.pdf