Mi presento



autoritratto (© 1987)

Mi chiamo Ulrike Schmidleithner (nata nel 1961), sono Austriaca e vivo in Italia dal 1983. Non ho studiato medicina, ma ho il diploma della scuola commerciale (in Austria). Mio figlio ha ricevuto quasi tutte le vaccinazioni che attualmente vengono raccomandate(tranne quelle contro Hib, la varicella e il pneumococco perché quando ho cominciato ad interessarmi del tema vaccini, non erano più indicati per lui. Per esempio la varicella l'aveva già avuta). Nel 2013 ha ricevuto il vaccino tetravalente che lo protegge dal meningococco A, C, W 135, Y, anche come richiamo del vaccino antimeningococco C che aveva già ricevuto durante l'infanzia. Nel 2014 è stato vaccinato contro il meningococco B. Dal 2003 mi faccio fare ogni autunno, insieme a mio figlio, anche il vaccino anti-influenzale. Entrambi siamo vaccinati contro l'encefalite da zecca (TBE) perché passiamo sempre una parte delle vacanze in Austria, in campagna, anche in zone infestate da zecche infette. Ogni 10 anni faccio il richiamo di tetano-difterite-pertosse.

Dal 1999 sono attiva nella promozione dell'allattamento. In quell'anno avevo messo on-line la mia pagina www.allattiamo.it e la versione tedesca www.uebersstillen.org , nell'ottobre 1999 ho fondato la mailinglist www.wirstillen.eu e nella primavera dell'anno successivo la versione per le mamme che parlano italiano www.allattiamo.eu. (vedi i link sotto) Un progetto abbastanza nuovo al quale sto lavorando è un sito sul sonno www.fatelananna.it .

All'inizio del 2002 sono stata casualmente coinvolta in una discussione sulle vaccinazioni che si svolgeva nel mio Yahoo-group "wirstillen". Fino a quel momento il tema (che si affacciava regolarmente in entrambi i Yahoo-group) non mi interessava minimamente, di solito non aprivo nemmeno i messaggi che riguardavano le vaccinazioni. Durante questa discussione mi hanno colpito le reazioni molto aggressive ai miei messaggi che erano semplici informazioni che avevo trovato nel sito dell'OMS. Questo fatto mi aveva incuriosito e volevo vederci chiaro. Sono rimasta esterrefatta dalla disinformazione che sta circolando sul tema vaccinazioni. Ho anche notato con orrore che proprio nell'ambiente della promozione dell'allattamento c'è una forte corrente anti-vaccinale. Naturalmente non tutte le persone che promuovono l'allattamento sono contrarie alle vaccinazioni (per esempio Katherine Dettwyler e fortemente a favore delle vaccinazioni), ma moltissime lo sono, purtroppo. Evidentemente la parola "naturale" che è una importante caratteristica dell'allattamento, viene percepita come una garanzia di qualità e quindi applicata a cose dove in realtà il "naturale" non ha niente di positivo. Anche il cancro, il diabete, le allergie, i terremoti etc. etc. sono perfettamente naturali, ma per l'uomo non hanno niente di positivo. Invece le case, gli ombrelli, i vestiti, l'insulina prodotta dall'industria, gli interventi chirurgici, gli antistaminici, il gesso, le costruzioni anti-terremoti etc. etc. sono creazioni dell'uomo (quindi non "naturali") ma per l'uomo sono positivi. La caratteristica fondamentale dell'Homo sapiens è proprio il fatto che ha inventato la cultura, grazie al suo cervello molto sviluppato.

Quando ho visto che spesso promuovere l'allattamento significa quasi inevitabilmente aprire una porticina alla pericolosa disinformazione degli anti-vaccinisti, ho pensato che far presente la mia preoccupazione, fosse la cosa più urgente da fare. Per me era inaccettabile che gli stessi bambini che con la promozione dell'allattamento vengono salvaguardati dalla disinformazione riguardo l'allattamento, vengono esposti a pericoli ben maggiori, se non vengono vaccinati perché le loro mamme pensano erroneamente che i vaccini siano più pericolosi delle malattie contro cui sono dirette.

Mi sono immersa nell'universo che gira intorno al tema malattie infettive e vaccinazioni, ho letto e sto leggendo molti libri, riviste scientifiche, ricerche pubblicate in riviste mediche sui temi immunologia, epidemiologia, statistica, malattie infettive, vaccinologia etc. Contemporaneamente ho discusso e sto tuttora discutendo in vari forum e mailinglist (sia in lingua tedesca che in lingua italiana) con anti-vaccinisti. Conosco molto bene praticamente tutti i loro argomenti che in realtà sono affermazioni infondate - spesso falsificazioni vere e proprie che vengono raccontate da molti anni, anche se sono state smantellate innumerevoli volte. Quando citano riferimenti, di solito si tratta di cose scritte da altri anti-vaccinisti oppure citano in modo sbagliato o molto selettivo, strappandoli dal contesto - studi scientifici.

Nel frattempo sono diventata co-moderatrice di un gruppo Yahoo "impfenproundcontra" e nel giugno del 2002 ho fondato il gruppo Yahoo "vaccinazioni". Partecipo anche al sito www.impfinformationen.de. Nel 2009 ho aperto il mio blog "Vaccinar...SI". Su twitter sono dal 2009 e su facebook dal 2011.

Dal 8 maggio 2013 c'è un nuovo portale a cura della Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica. Il portale si chiama Vaccinarsi. Mi hanno offerto una collaborazione perché hanno apprezzato il mio lavoro sulle vaccinazioni. Quindi il mio blog è il blog del portale e faccio parte del comitato scientifico. Per me, che sono solo una semplice mamma, è un grandissimo onore vedere confermato da questa importante società scientifica il valore del mio lavoro.

Durante il convegno “Vaccini e Vaccinazioni: Atto quarto” organizzato dalla FIMP (31 gennaio - 1 febbraio 2014) ho ricevuto il premio Giorgio Bartolozzi “Una vita per i vaccini”.

Il 10 aprile 2014 ho presentato al 14° corso “Vaccini e strategie di vaccinazione” organizzato dal prof. Paolo Bonanni, al Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Università Viale G.B. Morgagni 48, Firenze, una relazione a due voci dal titolo “Comprendere i movimenti anti-vaccinali: motivazioni culturali ed approccio pratico”

Il 16 ottobre 2014 ho presentato una relazione al convegno “La sfida della comunicazione per la qualità e le novità vaccinali”, organizzato a Fano dall’ASUR Marche e dalla SItI Marche. Il titolo della relazione era: “Vaccinar…SI! (Blog e Social Network): esperienza, risultati e prospettive”

Il 25 ottobre 2014 ho presentato al convegno “Giornata della vaccinazione” organizzato dal Azienda Sanitaria dell’Alto Adige, Dipartimento di Prevenzione, una relazione dal titolo “Blog e Social Networks”

Il 9 aprile 2015 ho presentato al 15° corso “Vaccini e strategie di vaccinazione” organizzato dal prof. Paolo Bonanni, al Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Università Viale G.B. Morgagni 48, Firenze, una relazione a due voci dal titolo “Comprendere i movimenti anti-vaccinali: motivazioni culturali ed approccio pratico”


Home

copyright © Ulrike Schmidleithner - info ( at ) vaccinfo.it - 2008 - 2015 tutti i diritti riservati